Contattaci 0982.90730 - 3485174428

Fondazione “La Gàrdia 1561” - ONLUS
C/da Terme Luigiane, 6 - Acquappesa (Cosenza)
tel. 0982.90730 - 3485174428

17. La Baìo (ovvero una rievocazione storica delle valli occitane del Piemonte)

Si fa una breve descrizione della manifestazione della Baìo così come si svolge ancora oggi nelle valli piemontesi.

Gli organizzatori della Baìo sono gli Alum, ciascuno di loro ha come guardia del corpo uno Uzouart, sono in numero di otto per ogni Baìo, due per ogni ruolo e rappresentano i capi delle milizie popolari.
Alum in dialetto significa «lampada», probabilmente dalla forma del loro copricapo su cui sono segnate le lettere che indicano il loro grado: è lo stesso dell’alta uniforme dei carabinieri che ha il nome popolare di lucerna, ma a differenza di questo nella Baìo è indossato al modo degli ufficiali dell’esercito napoleonico; ma forse erano chiamati così perché le sale e i luoghi di ritrovo per i balli, della cui organizzazione erano responsabili le abbadie dei giovani, erano rischiarati con la fioca luce prodotta dalle lampade, ed era possibile accedervi con il pagamento obbligatorio della gaggio. Quelli di grado inferiore sono i Tenent o Sout-portobandiero; poi i due Capitani o Portobandiero, che hanno il compito di portare la bandiera della Baìo, diversa in ogni paese; i superiori sono invece gli Abà, i comandanti in capo, il nome sta per «abate» delle abbadie dei folli: sono di pari grado tranne che a Sampeyre, che ospita sulla propria piazza le altre Baìo, per cui uno dei due è di grado superiore, detto Abà Majour. Hanno il compito di dirigere la Baìo, sancire l’inizio, stabilire i percorsi ma anche pagare i festeggiamenti di tasca propria (si dice che nell’Ottocento dovessero vendere una mucca per una buona riuscita dell’evento); al termine della carriera sono il Segretari e il Tezourìe, a Villar, la funzione del Segretario la svolge uno dei due Tezourìe: il Segretari porta con sé il libro dove sono custoditi gli atti della Baìo, su cui deve annotare gli avvenimenti principali; la mansione dei Tezourìe è di custodire il tesoro della Baìo.
Alla fine della manifestazione, il Giovedì Grasso questi ultimi due escono dalla gerarchia dello «stato maggiore» per lasciare il posto a due nuovi Tenent nominati la sera stessa durante le danze.
Questa manifestazione, riveduta e corretta secondo le esigenze e la storia di Guardia Piemontese, si svolgerà all’interno del Centro Storico di Guardia la prima domenica di agosto e, rimanendo in linea di massima i personaggi originari, la storia sarà ambientata nel Feudo di Fuscaldo al tempo della strage.
Alla riuscita ed all’organizzazione della manifestazione parteciperanno gli abitanti del Centro Storico.

Ultime news

Eventi in programma

Dicembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Videogallery